Il testamento cifrato

  Il “Cimitero delle 366 fosse” di Napoli è un rompicapo progettato da Ferdinando Fuga per matematizzare la morte e rivendicare il primato artistico sull’acerrimo rivale Luigi Vanvitelli. Napoli, 1762. Nella biografia di Ferdinando Fuga l’ultima occasione professionale per fare i conti…

Il mugnaio di Mirabella

Gerardo Pasquale Sorrentino e il molino a pietra più antico della Campania. L’inverno divora l’odore del grano. Gerardo, sulla soglia del mulino, lo sente arrivare dagli scavi archeologici dell’antica Aeclanum distanti poco più di due chilometri. Così è da cinquant’anni. Da quando…

Attenzione, treno in manovra

Sembra quasi di sentirle ancora oggi le urla del macchinista che invita a spostarsi mentre manovra le cinquanta tonnellate della sua locomotiva con la dimestichezza di chi fa questa operazione decine di volte al giorno fino a renderla semplice come un libro…

Your hands on me

Mani, tremate ancora, ancora nude di autunno, di paesaggi, di are, per quanto seme rintombato a spaglio per quale semenzaio o dio o miraggio. Siate distanti, e l’una all’altra estranea, l’acqua un errore inamovibile, dubiti il chiodo, dubbi nel disfatto prisma delle…

Gli echi di Belice

Passeggiando tra i ruderi della città scomparsa nel sisma del ‘68 Sfoglia la galleria Santa Margherita di Belìce è una cicatrice della provincia di Agrigento. Ipertrofica, tanto diventa angusta, ad ogni passo, la strada che divide la città vecchia, quella di Giuseppe…